#LimonePiemonte (CN) Canti fascisti filodiffusi alla pista di pattinaggio.

di Fabrizio Baggi.

Ieri, grazie alla segnalazione di una nostra lettrice, la nostra Redazione ha denunciato un graissimo episodioo di reato di apologia di fascismo verificatosi a Limone Piemonte (CN) località turistica dove una pista di pattinaggio sul ghiaccio alle 9:25 del mattino e nel pieno della propria attività filodiffondeva canti fascisti del calibro di “faccetta nera” e “allarmi siam fascisti”. La notizia ha assunto un respiro nazionale ed è stata pubblicata, oltre che su tutta la stampa locale, anche da importantoi testate quali TGCom24, La stampa e Globalist .

Ora il gestore si è scusato e verranno fatti accertamenti. Insomma, grazie alla nostra denuncia e sopratutto grazie alla lettrice che ci ha fatto la segnalazione, probabilmente questa ennesima provocazione verrà interrotta ed auspicabilmente i responsabili perseguiti a termini di legge.

Questa volta questa brutta storia pare si chiuderà positicamente ma è evidente e sotto gli occhi di tutte e tutti la pericolosità della fase storico-politica e la totale sottovalutazione del problema.

Da anni monitoriamo fatti simili e rivendichiamo la necessità dell’applicazione delle leggi vigenti in materia di reato apologetico e la conseguente ed immediata messa fuori legge di tutti i gruppi neofascisti e neonazisti. Episodi simili non possono far altro che ribadire quanto queste disposizioni siano importanti, oggi più che mai.

Pubblichiamo di seguito il comunicatoi stampa in merito aqi fatti in oggetto.

Milano, 23 febbraio 2019

La Redazione Nazionale dell’Osservatorio democratico sulle nuove destre.

22 febbraio 2019 – #LimonePiemonte (CN) Canti fascisti filodiffusi alla pista di pattinaggio.

Questa mattina abbiamo ricevuto una segnalazione da parte di una nostra lettrice che ha voluto mettere al corrente la nostra redezione dell’accaduto. 
A – Limone Piemonte – piccolo centro turistico in provincia di Cuneo, alle 9:25 la pista di pattinaggio su ghiaccio in piena attività filodiffondeva canti fascisti del calibro di “faccetta nera” e simili.

Ora ci chiediamo, l’apologia di fascismo in questo Paese è un reato sancito da 2 leggi e dalla Costituzione stessa, come è possibile che un esercizio pubblico quale la pista di pattinaggio su ghiaccio di una rinomata località turistica possa permettersi di trasformarsi in una rievocazione dell’oscuro ventennio in pieno giorno e nella sua piena attività? Nessuna autorità ha impedito questa ennesima provocazione causata anche dallo sdoganamento continuo da parte delle istituzione del pensiero e dei disvalori del fascismo?

Come Osservatorio democratico sulle nuove destre Italia denunciamo da anni la pericolosità della metamorfosi culturale (da antifascista ad afascista nella migliore delle ipotesi) che l’Italia sta attraversando su questi temi e oggi più che mai chiediamo l’applicazione delle leggi vigenti in materia di reato apologetico.

La Democrazia e la Libertà non sono certo eterne, e la situazione attuale è un chiaro pericolo per la tenuta democratica di questo Paese.

Auspichiamo che, dopo questa denuncia, le autorità competenti vadano a controllare la pista di pattinaggio in oggetto.

Il fascismo non è un’opinione come le altre, il fascismo è un crimine contro l’umanità e come tale va trattato.

Milano, 22/02/19

La Redazione Nazionale dell’Osservatorio Democratico sulle nuove destre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...